BLOG
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
E' il nostro giornale di bordo,
un diario pi¨ o meno aggiornato di ci˛ che ruota attorno al nostro lavoro
e ci permette di confrontarci con chi ha interesse per le tematiche affrontate.
Usatelo per i vostri commenti, anche per un giudizio
sul nostro lavoro se siete venuti a visitarci.
Ovviamente i commenti che non ci piacciono li cestiniamo...
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Suini alla diossina? Il problema ? un altro...

La notizia dell'allarme in Italia per la carne di maiale e di bovini irlandesi, gi? dai titoli dovrebbe preoccuparci. Non tanto per l'ennesimo scandalo alimentare, cui ormai siamo abituati. Quello che dovrebbe darci da pensare ? questo processo vertiginoso di merci che viaggiano a destra e a manca in funzione solo del prezzo. Con l'illusione di poter controllare i processi e l'intera filiera. Una filiera talmente lunga e complessa che ha dato luogo ad una mole spaventosa di procedure burocratiche che inesorabilmente stanno via via distruggendo ci? che resta della piccola agricoltura contadina. Di fatto, ad ogni scandalo alimentare, gli unici provvedimenti presi per il controllo del mare magnum delle merci, sono provvedimenti burocratici.
Che si ripercuotono sino all'anello pi? piccolo della catena, che viene inevitabilmente stritolato.

I consumatori si preoccupano, ma non fanno nulla per contrastare il processo. Dovrebbero ridurre drasticamente i consumi di carne, e cercarne di buona e sana dietro casa. Invece l'unico criterio nell'acquisto della merce ? il prezzo e non la qualit?. Inevitabilmente il mondo della produzione taglia i costi delle materie prime, utilizza sistemi di allevamento sempre pi? intensivi e veloci, con concentrazioni di animali in spazi ristretti continuamente a rischio di epidemie. Quest'anno la Lombardia proprio sui suini ha avuto casi di malattia vescicolare ovviamente nei territori ad altissima concentrazione di animali: Brescia e Mantova.

Migliaia di suini sono stati abbattuti ed i proprietari sono stati rimborsati, ovviamente con danaro pubblico. La Regione ha emanato norme sugli allevamenti indiscriminatamente, senza tener conto della differenza abissale che c'? tra i nostri minuscoli allevamenti e quelli industriali con venti trenta o cinquantamila suini in un unico allevamento. Il risultato ? quello a cui siamo abituati da vent'anni: chiusura dei piccoli allevamenti, e distruzione della gi? moribonda agricoltura contadina.

Le conseguenze sono sotto gli occhi di tutti: abbandono dei territori agricoli e cementificazione, abbandono dei territori marginali montani e progressivo impoverimento e distruzione dell'ambiente naturale.
Ma non siate preoccupati: la diossina, in fondo, costa poco...



Leggi i commenti   Invia un commento
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
agriturismo gulliver
vendrogno - valsassina (lecco)
tel. 0341.870307 - 348.5235003
p.i. 01990260133
info@agriturismogulliver.com
   
  Smartware